Spazio Libero Onlus

Spazio Libero Onlus

“Sperare non è sognare, ma la capacità di trasformare il sogno in realtà”

Valderice – Cultura

Valderice – Cultura

Il comune immerso nel verde, offre diversi scenari paesaggistici: colline, zone selvatiche per flora e per fauna, cristalline spiagge e scogliere, paesaggi intatti, che fanno del paese uno dei luoghi più ambiti di villeggiatura, soprattutto durante l’estate. Valderice comprende tre stazioni balneari quali: Bonagia, Lido Valderice e la spiaggia di Rio Forgia. La storia di questa città è connessa a quella del monte Erice. La popolazione nel corso dei secoli si trasferì nella fertile valle formando i primi nuclei abitativi dislocati nelle campagne dell’agro ericino. Valderice, il paese tra “cielo e mare”, si estende per 53 km² e dista solo 8 km dal capoluogo trapanese. Testimonianze dell’antica civiltà contadina sono le strutture edilizie rurali conosciute con il nome di Bagli, ovvero antiche abitazioni circondate da parchi e giardini, alcune delle quali ancora oggi in ottime condizioni strutturali come: Baglio S. Croce, Baglio Sciare, Baglio Battiata, Baglio Naselli a Bonagia, Baglio Pilati a S. Andrea, Baglio Magaddino a Chiesanuova, Baglio Tangi e Baglio Mafi contrada Rizzato. La storia del paese si lega inestricabilmente a quella di Erice: da sempre punto di transito per giungere al più famoso Monte San Giuliano, Valderice ha assistito al passaggio di tutte le dominazioni che si sono succedute nella zona come ad esempio Elimi, Punici, Latini, Arabi. Sembra che Virgilio abbia tratto spunto dai panorami che si possono godere da qui per alcune descrizioni dell’Eneide. Nell’Ottocento diviene meta di villeggiatura della nobiltà trapanese ed ericina.

Leggi la scheda completa in (PDF).


Per poter visualizzare la scheda è necessario un lettore di PDF che riesca a presentare sullo schermo il contenuto come se si trattasse di un’immagine. Nel caso in cui sul tuo computer non sia presente, è possibile scaricare ed installare liberamente un lettore di PDF al seguente link:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *