Spazio Libero Onlus

Spazio Libero Onlus

“Sperare non è sognare, ma la capacità di trasformare il sogno in realtà”

Mazara del Vallo – Cultura

Mazara del Vallo – Cultura

La Città di Mazara del Vallo si affaccia sul Canale di Sicilia, nello stesso punto in cui i Cartaginesi già

nel 409 a.C. l’occuparono. Allora Mazara del Vallo era emporio di Selinunte. L’appositivo “del Vallo” fu aggiunto successivamente proprio ad indicare il fatto che fu capitale del “Vallo di Mazara”, ovvero una delle tre circoscrizioni amministrative in cui era divisa la Sicilia in epoca musulmana. Grazie alla sua posizione geografica acquistò importanza, sia come centro commerciale che come fortezza. Nel 1093 i Normanni costruirono la cattedrale che sorse al posto della Moschea grande e istituirono in Mazara il Vescovado che fu dotato di feudi del Conte Ruggero. Mazara costituisce, infatti, una delle Diocesi più antiche della Sicilia e fu altresì sede del primo Parlamento Siciliano e d’Europa convocato nel 1097, dal Conte Ruggero. Mazara del Vallo oggi è il porto peschereccio più importante d’Italia. Il Comune di Mazara del Vallo comprende paesaggi molto diversi tra loro: nella parte settentrionale si susseguono piccoli rilievi su cui sorgono gli antichi Bagli (Feudi che appartenevano alle grandi e nobili famiglie o alla Chiesa) circondati da grandi appezzamenti di terreni coltivati a vigneto o a oliveto; nella parte occidentale si trova la pianura della Ferla, costituita da territori stepposi dove si trovano le cosiddette “Pirreri” (grandi cave da dove si estraggono i tufi usati per la costruzione di case); nella parte orientale si estende la pianura di San Nicola costituita da terreni aridi e da poche terre fertili concentrate vicino ai Gorghi Tondi (Piccoli stagni circondati da una folta vegetazione); nella parte meridionale è bagnata dal Mar Mediterraneo. Il litorale costiero va da Capo Feto (ovest) a Capo Granitola (est). Due ponti sul fiume Mazaro collegano il centro della città alla vecchia periferia, diventata oggi zona di villeggiatura e balneare (Tonnarella).

Leggi la scheda completa in (PDF).


Per poter visualizzare la scheda è necessario un lettore di PDF che riesca a presentare sullo schermo il contenuto come se si trattasse di un’immagine. Nel caso in cui sul tuo computer non sia presente, è possibile scaricare ed installare liberamente un lettore di PDF al seguente link:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *