Salemi, quando una passeggiata si trasforma in un incubo tra inciviltà e indifferenza

Salemi, quando una passeggiata si trasforma in un incubo tra inciviltà e indifferenza

06/04/2019 0 Di Redazione

L’appello di Spazio Libero Onlus

La civiltà si misura anche dalla presenza di barriere architettoniche in una città. Essere disabili non deve essere un peso, né una condizione di diversità che comporta disagi nella vita quotidiana. A lanciare l’allarme è l’associazione Spazio Libero Onlus di Salemi, in merito a via Matteotti, una delle vie principali del paese, che per molti salemitani, è nota come via Marsala, in cui non sono state abbattute tutte le barriere architettoniche, in modo che il marciapiede sia usufruibile dai diversamente abili.

L’associazione opera da anni sul territorio, sensibilizzando sul tema delle barriere architettoniche anche attraverso azioni concrete, e ora lancia un appello: “Ancora oggi riscontriamo un alto tasso di inciviltà. In fondo, basterebbe rispettare il codice stradale, nulla di straordinario, ma in questo caso anche le cose normali diventano impossibili.

In queste condizioni, anche una semplice passeggiata si trasforma in un incubo; macchine parcheggiate abusivamente nei parcheggi riservati alle persone con disabilità, auto o moto che ostruiscono il passaggio dei pochi scivoli presenti. Siamo stanchi di tutto ciò. Da qui, l’appello ai cittadini e alle istituzioni per rendere questa città più vivibile e civile.

Fonte Castelvetranonews.