“Oltre le barriere”: dalle foto al cinema

08/21/2018 0 Di Redazione

04 Agosto 2013

L’associazione Spazio Libero Onlus si è fatta promotrice dell’evento dal titolo “Oltre le barriere-Cinema sotto le stelle”. La scelta di questo tema nasce dalla convinzione che ancora troppe sono le barriere fisiche, sociali e culturali che circondano il mondo della diversabilità.

Dunque, consapevoli che “La carrozzina non è un rifugio: è una finestra dalla quale ti affacci su una vita che non conosci” (Mirko Locatelli) e che la disabilità è un mondo da esplorare, conoscere e valorizzare, al fine di promuovere una cultura dell’accessibilità universale, l’associazione “Spazio Libero Onlus” con gli eventi: “Cinema sotto le stelle” e “Mostra fotografica” ha voluto riflettere insieme ai giovani e meno giovani sul tema della disabilità.

Consapevoli che una delle principali barriere da abbattere sia l’indifferenza, attraverso questi eventi, abbiamo voluto far capire quanto di positivo sia stato fatto e quanto ancora resti da fare per abbattere le barriere architettoniche, culturali ed emotive, veri e propri ostacoli ad una libera fruizione di servizi e situazioni di vita quotidiana, come andare al bar, al cinema, in un museo, a teatro, in un’area protetta o fare una passeggiata.

La mostra fotografica “Oltre le barriere”, frutto di un concorso che ha visto il suo avvio l’1 Marzo e si è concluso il 30 Giugno, ha permesso di utilizzare le foto come veicolo di comunicazione.

La foto racchiude in sé un elemento formativo, educativo e conoscitivo che và oltre il semplice scatto, infatti l’essere umano è principalmente “uomo visivo” e il mondo esterno gli fa da specchio.

Il valore dell’immagine però non è solo puramente estetico o sensoriale: lo stimolo visivo ha anche un valore funzionale. Informativo, prima di tutto, ma anche descrittivo, narrativo, comunicativo.

E tutto questo è attuabile da quell’efficacissimo strumento di riproduzione di un’immagine che è la fotografia. Lo scatto fotografico permette, anzitutto, di cogliere con un solo gesto un’intera scena: scegliendo se sottolineare il dettaglio o l’insieme, suggerendo l’oggetto sul quale posare lo sguardo. Quale, dunque, il nostro sguardo nei confronti della disabilità?

Con questi eventi abbiamo voluto utilizzare due strumenti particolarmente apprezzati dalla fascia giovanile, quali la foto e il cinema con l’obiettivo di coinvolgerli direttamente nel processo di sensibilizzazione ed integrazione, consapevoli appunto che il cambiamento e l’abbattimento delle barriere fisiche e culturali è soprattutto nelle loro mani.

Alla luce di ciò, la foto e il cinema, diventano non risposte preconfezionate, ma strumento per una nuova chiave di lettura che apra le nostre vite verso nuovi orizzonti.

Gli eventi si sono sviluppati in due step: una prima serata caratterizzata dal “Cinema sotto le stelle”, svoltosi il 4 Agosto alle ore 20;30, presso l’atrio esterno del Cine-Teatro Kim, in Via Rocco Chinnici a Salemi.

In questa occasione è stato proiettato il film “Un sapore di ruggine ed ossa”, film che unisce in un’unica pellicola disabilità, amore ed emozioni. Inoltre, nella stessa serata, è stata presentata la mostra fotografica “Oltre le barriere”, svoltasi dal 5 al 10 Agosto presso il Castello Normanno-Svevo di Salemi, quest’ultima si è conclusa l’11 Agosto in Piazza Libertà.